banner home turismo

Booking.com
Booking.com
Firenze
( Firenze )

Le Ville Medicee sono uno dei tesori che la famiglia dei Medici ha lasciato a Firenze quando la loro dinastia arrivò alla fine dopo secoli e secoli di governo della città, durante la loro epoca i Medici grazie alla loro enorme ricchezza furono i promotori e i finanziatori di opere architettoniche e artistiche di valore inestimabile che hanno reso Firenze una città eterna per la sua bellezza.

Oltre alla galleria degli Uffizi e al corridoio Vasariano conosciuti e apprezzati in tutto il mondo nel patrimonio artistico dei Medici ci sono molte ville che furono le residenze dell'importante famiglia Toscana.

Le Ville Medicee sono uno dei tesori che la famiglia dei Medici ha lasciato a Firenze quando la loro dinastia arrivò alla fine dopo secoli e secoli di governo della città, durante la loro epoca i Medici grazie alla loro enorme ricchezza furono i promotori e i finanziatori di opere architettoniche e artistiche di valore inestimabile che hanno reso Firenze una città eterna per la sua bellezza.

Oltre alla galleria degli Uffizi e al corridoio Vasariano conosciuti e apprezzati in tutto il mondo nel patrimonio artistico dei Medici ci sono molte ville che furono le residenze dell'importante famiglia Toscana. Ecco un elenco di queste sontuose residenze che si possono raggiungere con mezzi pubblici o più comodamente con uno dei tanti servizi di private driver Tuscany, queste ville meritano sicuramente una visita essendo tra le ville più belle e storiche presenti a Firenze:

Villa di Poggio Imperiale

Cosimo I de' Medici nel Cinquecento divenne proprietario di questa villa situata sul colle di Arcetri dove all'interno si possano ammirare affreschi di Matteo Rosselli.

Villa Medicea di Pratolino

Francesco dé Medici dedico particolare cura e grandi risorse in questa villa che è composta da uno spettacolare palazzo contornato e un parco grandissimo nel quale si erigano maestose grandi opere di Buontalenti come la Cappella e la Grotta di cupido e alla statua-fontana dell'Appennino di Giambologna.

Villa Medicea La Petraia

Ferdinando I dei Medici acquistò e trasformò questa residenza in una prestigiosa villa. immersa in un immenso giardino pieno di sculture dal quale si può godere di una vista panoramica che comprende tutta la città di Firenze compresa la Cupola del Brunelleschi e il Campanile di Giotto. La villa è così sontuosa da essere stata scelta da Vittorio Emanuele II e la duchessa di Mirafiori nel periodo in cui Firenze fu la capitale d'Italia, in occasione della permanenza del Re la villa fu oggetto di alcune trasformazioni sia da un punto di vista artistico con alcuni affreschi sia da un punto di vista architettonico con la costruzione di una struttura in vetro e in metallo sopra la sala da ballo in modo da poter danzare sotto le stelle.

Villa Medicea di Fiesole

Sempre di appartenenza di Cosimo il Vecchio, venne affidata a Michelozzo per quanto riguarda la ristrutturazione. Questa residenza Medicea fu anche teatro del Circolo di Mecenate in onore di Lorenzo il Magnifico che riunì personaggi come Poliziano, Pico della Mirandola e Cristoforo Landino.

Villa Medicea di Castello

Conosciuta anche come Villa Reale fu la residenza estiva di Lorenzo il Magnifico. La villa è valorizzata da un magnifico giardino dove si trova il bronzo di Bartolomeo Ammannati raffigurante l'Appennino e la Grotta degli Animali, decorata di mosaici e conchiglie.

Villa Medicea del Trebbio

E' una delle ville più antiche della famiglia dei Medici quando ancora la dinastia non aveva raggiunto il massimo splendore per questo intorno al Trecento venne completamente ristrutturata per volere di Cosimo il Vecchio che commissionò l'opera all'architetto Michelozzo.

Villa Medicea Careggi

La villa che oggi è proprietà della Regione Toscana e sede di uffici amministrativi è una delle residenze dove ancora oggi è possibile passeggiare sia nei cortili sia in alcune sale nelle quali sono esposti affreschi del XVIII secolo. 

Villa Medicea di Cafaggiolo

Appartiene alla famiglia Medici sin dal lontano Trecento è una delle residenze celebri della famiglia. Anch'essa venne ristrutturata intorno al Quattrocento dall'architetto Michelozzo.

Vale Tango
Alcune informazioni sull'autore


Ho anche scritto: